Salta al contenuto

Seat PG

Dal 1925 al 1964

Nasce SEAT, Società anonima Elenchi ufficiali per gli Abbonati al Telefono, quando le reti telefoniche erano suddivise in cinque zone. La storia di SEAT inizia qui e, dopo la guerra, riprende registrando un'evoluzione nel 1958, quando gli elenchi per categorie si trasformano in pubblicazioni dalle caratteristiche autonome.

Approfondisci
23 MAGGIO 1925, NASCE SEAT

23 MAGGIO 1925, NASCE SEAT

  • Capitale di 100 mila lire e sede operativa a Torino, in via Saluzzo 56. Azionisti: Sip (65%) e Giani (35%).

  • Le reti telefoniche sono suddivise in cinque zone, affidate ad altrettante società concessionarie: Stipel, Telve, Teti, Timo, Set.

  • Parallelamente opera l'Azienda di Stato per i servizi telefonici: l'ASST, che gestisce il traffico interurbano, mette in relazione e coordina le concessionarie.

GLI ANNI DIFFICILI DELLE GUERRE

GLI ANNI DIFFICILI DELLE GUERRE

  • La crisi economica del quinquennio 1935-39 impone la riduzione dei costi

  • La cura nell'impaginazione consente di risparmiare un notevole numero di pagine negli elenchi, ottimizzando i costi.

  • 1937, viene realizzato l'Elenco dell'Eritrea; 1939 viene pubblicata la seconda edizione dell'elenco di Asmara e definita la convenzione per l'edizione dell'elenco di Addis Abeba.

  • Con l'inizio della guerra lo sviluppo editoriale che aveva caratterizzato i primi anni Trenta si arresta bruscamente: nel 1942 viene sospesa la pubblicazione dell'Elenco Generale.

  • 1943, i bombardamenti su Torino portano alla distruzione dei magazzini con le scorte di carta e SEAT decide di pubblicare solo gli elenchi alfabetici.

  • 1944, vista la situazione generale del Paese la società è posta in liquidazione e la pubblicazione degli elenchi telefonici è sospesa.

1946, LA RIPRESA DELLE PUBBLICAZIONI

1946, LA RIPRESA DELLE PUBBLICAZIONI

  • 1954 SEAT, con la pubblicazione degli elenchi della Tetic, diviene l'unica editrice telefonica per l'intero territorio nazionale.

  • Negli anni successivi si tenta la via degli elenchi regionali, mentre le sezioni dell'elenco in diverse località sono pubblicate in volumi distinti.

  • 1958, si accentua il processo di separazione degli elenchi Categorico e Stradale dall'Alfabetico.