Salta al contenuto

Seat PG

Future Cup – Premiazione Finale

04 giugno 2009 ore 18:30

"Un modo nuovo per orientare gli studenti"

Giovedì 4 Giugno 2009 - Ore 17.30

Centro Congressi TORINO INCONTRA - Sala Cavour

Via Nino Costa, 8 - Torino

 
Torino, 3 giugno 2009 – Si svolgerà domani giovedì 4 giugno presso il Centro Congressi Torino Incontra la giornata conclusiva del progetto "FUTURE CUP",promosso dall'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e organizzato dalla SAA Scuola di Amministrazione Aziendale dell'Università degli Studi di Torino e dall' Associazione D. Schola con la collaborazione di API, ASCOM, CCIAA, Extracampus, La Repubblica, SEAT Pagine Gialle e Unione Industriale.
 

"Future Cup" è un business game sulla comunicazione in cui ciascuna squadra ha dovuto realizzare per l'Azienda Cliente un piano di comunicazione multimediale integrato , la cui realizzazione è stata filmata e documentata dagli operatori di Extracampus. L'iniziativa ha coinvolto 11 scuole superiori piemontesi e 11 Aziende ed Associazioni che hanno giocato il ruolo di "clienti" ed hanno offerto ai gruppi la possibilità di vivere questa esperienza all'interno di una realtà aziendale concreta, a diretto contatto con le dinamiche che caratterizzano il mondo del lavoro. I team dal canto loro hanno fornito alle imprese un contributo importante in termini di innovazione e freschezza di idee, con un approccio professionale ad imitazione delle "vere" agenzie di pubblicità.

Nell'ambito della strategia dell'Università degli Studi di Torino il progetto ha l'obiettivo di promuovere ed arricchire di opportunità il Sistema dell' Orientamento nell'area piemontese ed il concorso è stato realizzato con la finalità di mettere a punto un modello moderno, innovativo e coinvolgente per l'orientamento degli studenti delle scuole superiori verso i percorsi universitari. Una proposta originale e concreta che nasce dall'esigenza di gettare un ponte tra il mondo della scuola e del lavoro attraverso unapartnership coinvolgente e qualificata con il mondo delle imprese. Per sottolineare questa vision l'Ateneo ha opera all'interno del progetto attraverso la SAA, il "braccio operativo"dell'Università che ha come propria mission e vocazione quella di rappresentare il reale collegamento tra gli studenti, le aziende e gli stessi imprenditori.
Nella realizzazione della Future Cup l'Ateneo è stato presente anche attraverso Extracampus, la televisione dell'Università che sviluppa competenze all' avanguardia nel settore della comunicazione multimediale e rappresenta uno strumento particolarmente qualificato per trasmettere i contenuti innovativi dell'iniziativa utilizzando mezzi e linguaggi vicini al mondo dei giovani.

Seat Pagine Gialle è stato il partner tecnico del progetto, curando la formazione degli studenti della SAA – tutor delle squadre degli studenti delle superiori – per le competenze specifiche nella comunicazione.

La Repubblica ha seguito il progetto come media partner presentando settimanalmente le squadre e le aziende in gioco.

 Ecco i protagonisti del business game:


 SCUOLA CITTA'

AZIENDA

 

ALFIERI L. Classico Torino Radio Veronica One  
AVOGADRO ITIS

Torino

Ristorante Marco Polo

 

BELLINI-TORNIELLI Ist. Magistrale Novara Cisalpina  
COPERNICO L. Scientifico  Torino  Gruppo Seri System  
FAUSER ITIS  Novara  Sicea  
GAL.FER L. Scientifico  Torino  Unimpiego  
LUXEMBURG ITIS  Torino  Musso Stilografiche  
MAJORANA ITIS  Grugliasco  David 2  
MARRO-MAJORANA ITIS  Moncalieri  Bertolini & Borse  
PLANA IPIA Torino  Peyrano  
SOCIALE L. Scientifico Torino  Gruppo Bodino  

Per tutte le squadre partecipanti il premio consisterà in una giornata di formazione presso la SEAT, la SAA o Extracampus."Rapido, dinamico, creativo, diretto e multimediale, con un'attenzione particolare riservata al mondo di Internet e soprattutto ai Social Network . È questo il panorama che emerge dai piani di comunicazione proposti" - afferma Giancarlo Beck, direttore della Seat Corporate University che ha curato la formazione dei Consultant della S.A.A., che hanno preparato e supportato i ragazzi in gara, e valutato i lavori finali con gli altri giurati –"Danno molta importanza al brand, al marchio, e propongono strategie basate sull' ecosostenibilità e sulle iniziative sociali, dando rilevanza alla responsabilità sociale che hanno le imprese sul territorio".

 "Sicuramente una bella ed utile esperienza che ha permesso di sperimentare un modo nuovo di orientare i nostri ragazzi alla professione ed alla scelta universitaria, con la bella scoperta di un gran potenziale in tutti i giovani studenti delle Superiori, con un gran entusiasmo per  "convincere della bontà delle proprie idee." – afferma Valter Cantino, direttore della SAA ed ideatore del Concorso Future Cup – "Anche per gli studenti della SAA, come tutor, un'utile laboratorio per svolgere il delicato ruolo di raccordo tra Università, Scuola superiore e Impresa, mondi con tempi e logiche differenti da far interagire con un obiettivo comune. Credo che tutti abbiano "vinto" in quanto hanno avuto l' occasione di fare e facendo, imparare qualcosa di nuovo, spesso anche molto pratico".

Il Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, Francescode Sanctis, dichiara: "Il Concorso ha consentito di sperimentare una nuova tipologia di orientamento basata sulle metodologie attive e, in particolare, su un nuovo modello di comunicazione che ha coinvolto i giovani nella risoluzione di problemi con un approccio empirico, mettendoli alla prova direttamente in contesti reali e significativi".

Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino:" La Camera di commercio di Torino è coinvolta direttamente nelle attività di raccordo tra tessuto economico locale e mondo della formazione: grazie alla collaborazione con le associazioni di categoria, le imprese sono sempre più sensibilizzate sull'importanza di aprire le porte al mondo scolastico con l'obiettivo di favorire maggiormente il collegamento fra il sapere e il sapere fare. Un collegamento che agevola gli studenti, ma che deve essere visto come opportunità anche per le aziende, che possono farsi contagiare dall'entusiasmo e dalla creatività dei ragazzi".

L'amministratore delegato di API Formazione Teo Barberis: "abbiamo aderito al progetto per rinforzare il legame scuola- mpresa e promuovere modelli culturali orientati alla valorizzazione del merito e della capacità di lavoro in squadra. L'imprenditore moderno inoltre non può esimersi dal contribuire allo sviluppo delle esperienze dei giovani, che rappresentano il suo stesso futuro."

Il vice direttore dell' Unione Industriale torinese Riccardo Rosi: "l'Unione ha intrapreso con interesse il percorso proposto da SAA sia per la tradizionale attenzione al tema dell'Orientamento, sia per alcuni aspetti particolarmente innovativi del progetto, come il ruolo di tutor svolto dagli studenti universitari nell'affiancamento ai compagni più giovani delle Scuole Superiori, in un' ottica manageriale".

Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Torino e provincia: "Unire teoria e pratica: su questa tesi sposata da tempo dall'Ascom torinese abbiamo aperto volentieri ai giovani le porte delle nostre più consolidate aziende, che sono diventate una sorta di ‘bottega rinascimentale' capace di mixare il ‘sapere' ed il ‘saper fare', abbreviando le distanze fra scuola e lavoro. I risultati sono stati sicuramente positivi e rinnoviamo dunque la nostra disponibilità per eventuali future edizioni"


SAA- School of Management dell'Università degli Studi di

Via Ventimiglia 115 – 10126 TORINO

Tel. 011/ 63.99.203-207 e-mail:direz.saa@unito.it

Indietro

Scarica gli allegati

comunicato_stampa4_giugno.pdf (195 Kb)

Scarica il comunicato

invito_stampa4_giugno.pdf (113 Kb)

Scarica l'invito