Salta al contenuto

Seat PG

Approvati dal Consiglio d'Amministrazione i risultati al 30 Settembre 2005

08 novembre 2005 ore 00:00

Primi nove mesi del 2005 in utile

(price sensitive)

Primi nove mesi del 2005 in utile – consolidato e civilistico – con un terzo trimestre positivo sostenuto dalla ripresa dei ricavi e dall'ulteriore miglioramento della marginalità operativa.

Prosegue a ritmi sostenuti il rimborso del debito: nel 2005 rimborsati complessivamente 230,4 milioni di euro, di cui 10 milioni di rimborso anticipato nel mese di ottobre.

I principali risultati dei primi 9 mesi 2005 a livello consolidato sono:

  • RICAVI a 956,0 milioni (+0,3% rispetto al 30 settembre 2004, +0,9% a parità di tassi di cambio e di numero di elenchi pubblicati);
  • EBITDA a 421,1 milioni (+4,2% sul 2004, +4,6% a parità di tassi di cambio); aumentata la marginalità (dal 42,4% al 44,1% dei ricavi);
  • UTILE NETTO a 25,0 milioni (+24,3% rispetto ai primi nove mesi del 2004);
  • FLUSSO DI CASSA OPERATIVO di 443,7 milioni (in linea con il precedente esercizio), generato per 387,1 milioni da Seat PG S.p.A.;
  • INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO a 3.731,1 milioni (in calo di 193,3 milioni su fine 2004); costo medio complessivo del debito sceso al 5,87%.

Milano, 8 novembre 2005 – Il Consiglio d'Amministrazione di Seat Pagine Gialle S.p.A. – sotto la presidenza di Enrico Giliberti – ha approvato oggi i risultati dei primi nove mesi del 2005 illustrati dall'Amministratore Delegato Luca Majocchi.

RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2005

Andamento dei ricavi
I ricavi netti consolidati si sono attestati a 956,0 milioni (+0,3%, +0,9% a parità di tassi di cambio e di numero di elenchi pubblicati), grazie alla tenuta dei ricavi di SEAT S.p.A. e al positivo andamento delle directories in Gran Bretagna (+3,7%) e di Euredit S.A. (+6,2%), che hanno compensato l'uscita dal perimetro di consolidamento nel terzo trimestre 2005 di Pubblibaby S.r.l..

A livello di singole aree di business, la composizione è la seguente:

  • "Directories Italia": i ricavi si attestano a 712,9 milioni, in lieve crescita rispetto ai 712,6 milioni del 30 settembre 2004. La stabilità dei ricavi costituisce un risultato positivo in un contesto di difficoltà del contesto economico, che si traduce in un perdurante clima di sfiducia da parte delle PMI, al quale Seat PG sta rispondendo offrendo ai propri clienti una gamma ampia di servizi di elevata qualità, compensando con i prodotti più innovativi le difficoltà congiunturali dei prodotti cartacei (i quali, peraltro, hanno avuto risultati nel terzo trimestre migliori di quelli del primo semestre 2005).
  • "Directories UK": con ricavi pari a 108,5 milioni, la crescita è del 3,6% (che salirebbe al +7,4% a parità di tasso di cambio e di numero di elenchi pubblicati), grazie al buon andamento di tutte le linee di prodotto (+2,2% le directories cartacee, +31,7% le directories on-line, +11,1% le vendite di dati e altri servizi di business information). Da segnalare la continua crescita della base clienti (+7,9%), nonostante il contesto di mercato assai competitivo.
  • "Directory Assistance": sostanzialmente stabili i ricavi, pari a 112,3 milioni. In leggera contrazione i ricavi di Telegate, influenzati dall'andamento del mercato in Germania, mentre positivo il dato in Spagna e Italia. In crescita a 6,5 milioni i ricavi di ProntoSeat S.r.l. grazie al maggior traffico derivante da Pronto PAGINE GIALLE.
  • "Altre attività": i ricavi si attestano a 47,0 milioni, in crescita rispetto ai 45,8 milioni del 30 settembre 2004, grazie alla buona performance delle attività di Euredit (+6,2%) e di Consodata; a parità di perimetro (al netto cioè dell'uscita di Pubblibaby) la crescita è dell'8,6%.

Andamento dell'EBITDA
L'EBITDA è pari a 421,1 milioni, in crescita del 4,2% (+4,6% a parità di tassi di cambio e di numero di elenchi pubblicati) con un'incidenza sui ricavi che passa dal 42,4% al 44,1%. Il risultato è sostenuto dal continuo miglioramento della qualità e della redditività delle vendite in Seat S.p.A. e dagli ulteriori recuperi di efficienza in Telegate.

Andamento del risultato operativo
Pari a 266,7 milioni, il risultato operativo è in crescita del 21,7% rispetto ai primi nove mesi del 2004, con un miglioramento di quasi 5 punti percentuali in termini di incidenza sui ricavi (dal 23,0% al 27,9%). Il risultato è determinato, oltre che dai positivi effetti derivanti dalla crescita dell'EBITDA, da minori oneri non ricorrenti e di ristrutturazione, inferiori di 26,5 milioni di euro rispetto ai nove mesi del 2004.

Risultato netto
Il risultato netto è positivo per 25,0 milioni (+24,3% rispetto ai 20,1 milioni del 2004), pur scontando maggiori oneri finanziari per 33,9 milioni (effetto di un indebitamento finanziario netto medio nei primi nove mesi del 2005 più alto rispetto allo stesso periodo 2004 conseguente al finanziamento acceso nell'aprile di quell'anno in relazione alla distribuzione del dividendo straordinario) e maggiori oneri di imposta per 14,5 milioni (ove, invece, il 2004 beneficiava per 18 milioni degli effetti fiscali positivi derivanti dalla cessione di Consodata S.A.).

Andamento del flusso di cassa operativo
Il flusso di cassa operativo generato nei primi nove mesi del 2005 è pari a 443,7 milioni, lievemente inferiore rispetto a quello generato nei primi nove mesi del 2004 per effetto di maggiori investimenti industriali di 11,0 milioni, in particolare nei call center del Gruppo Telegate.

Andamento dell'indebitamento finanziario netto
L'indebitamente finanziario netto è pari a 3.731,1 milioni, di cui euro 3.620 milioni di debiti non correnti, in calo di 193,3 milioni rispetto ai 3.924,4 milioni di fine 2004. Compresi 10 milioni di pagamento anticipato effettuati nel mese di ottobre, il totale dei rimborsi effettuati nel 2005 si attesta a 230,4 milioni di euro.

PRINCIPALI SOCIETA' DEL GRUPPO

SEAT PG S.p.A.
All'interno di un quadro macroeconomico che in Italia è ancora debole, le PMI e i piccoli operatori del commercio e dei servizi mantengono un atteggiamento di attenzione ai costi e di attesa nei confronti degli investimenti in comunicazione. Per fronteggiare questa situazione e per creare le basi per una crescita prospettica del fatturato, SEAT Pagine Gialle ha da tempo avviato un programma di rafforzamento dei propri prodotti e servizi e di miglioramento delle competenze della forza vendita, al fine di offrire ai propri clienti un'ampia gamma di media in grado di soddisfarne un largo spettro di esigenze.
Questa strategia ha permesso alla società di mantenere stabile il fatturato, pur dovendo gestire, insieme con le difficoltà del ciclo economico, la pressione sul fatturato del prodotto Pagine Gialle (il cui contributo ai ricavi complessivi è di poco meno del 50%) derivante dalla ricerca di una maggiore qualità e redditività delle vendite.
Nel terzo trimestre, il risultato complessivo dei prodotti cartacei ha mostrato un trend di miglioramento rispetto al primo semestre (consuntivando un -0,4%, rispetto a -4,0% dei primi sei mesi dell'anno), grazie alla migliore performance degli elenchi (Pagine Gialle e Pagine Bianche) relativi alle città minori pubblicati nel terzo trimestre, rispetto ai grandi centri urbani collocati nel primo semestre, al buon andamento dei prodotti B2B (Pagine Gialle Professional e Europages) e alla pubblicazione delle nuove guide locali lanciate a fine 2004 (In Zona). Positivo l'andamento dei prodotti on-line e dei servizi telefonici, la cui crescita ha più che compensato il leggero calo dei prodotti cartacei.
Considerando i nove mesi, i ricavi si sono attestati a 712,9 milioni, in linea con il dato al 30 settembre 2004 (pari a 712,6 milioni).

A livello di singoli prodotti, la suddivisione è la seguente:

  • Carta: i ricavi raggiungono 577,7 milioni, in calo del 2,5%, in ripresa rispetto al -4,0% al 30 giugno 2005,
  • On line: i ricavi salgono a 65,1 milioni (+14,2%), sostenuti dal buon andamento di PAGINEGIALLE.it (61,6 milioni, rispetto ai 53,8 milioni al 30 settembre 2004). Da segnalare l'ulteriore rafforzamento dell'offerta con nuove funzionalità, come la ricerca per prossimità, i tour virtuali e le funzionalità di voice over IP.
  • Voice: prosegue la crescita dei ricavi di 89.24.24 Pronto PAGINEGIALLE (42,8 milioni, +18,2%), sostenuta dal traffico telefonico (+38,6%), che ha visto l'aumento del numero delle chiamate (pari a 12,8 milioni, +7,0%) e della durata media delle stesse, e dai ricavi pubblicitari (+1,9%).
  • Altri prodotti: pressoché stabili a 17,2 milioni le altre attività, comprendenti il direct marketing e gli oggetti promozionali.

L'EBITDA si attesta a 366,6 milioni (+3,6%), con un'incidenza sui ricavi che sale al 51,4% (49,6% al 30 settembre 2004) grazie al miglioramento della qualità e della redditività delle vendite, che si è tradotto in un aumento della leva operativa e in minori accantonamenti ai fondi per rischi ed oneri (grazie a una più efficace e rapida gestione delle pratiche errore) e al fondo svalutazione crediti (derivante dalla miglior gestione del credito, che ha portato a una diminuzione del totale crediti).

L'indebitamento finanziario netto si attesta a 3.683,4 milioni (rispetto a 3.758,1 del 31 dicembre 2004), mentre il flusso di cassa operativo è pari a 387,1 milioni.

THOMSON
Nonostante la pubblicazione di un elenco in meno rispetto ai primi nove mesi del 2004 (la cui pubblicazione è prevista nell'ultimo trimestre dell'anno), i ricavi sono cresciuti del 3,6% (da 104,7 a 108,5 milioni di euro), che sale al 7,4% a parità di tassi di cambio e di elenchi pubblicati.
La crescita è stata guidata dal forte incremento delle directories on-line (+31,7%), grazie in particolare agli investimenti in innovazione di prodotto dei mesi precedenti e all'accordo pluriennale siglato con Google, che prevede l'integrazione e la fruizione dei servizi di Google AdWords come parte integrante dei motori di ricerca di Thomson.

In significativo aumento (+7,9%) la base clienti, con un valore medio dei clienti sostanzialmente stabile grazie alla strategia di up selling e cross selling messa in atto dalla società, che ha compensato gli effetti dell'elevato numero di nuovi clienti (il cui valore medio iniziale è inferiore ai clienti ormai consolidati) e del price cap in essere nel mercato inglese.
L'EBITDA, pari a 13,2 milioni di euro, cresce del 3,1% (+10,9% a parità di elenchi pubblicati).

TELEGATE
I ricavi si attestano su 105,7 milioni di euro, in lieve calo rispetto ai 108,1 milioni del 30 settembre 2004 (-1,2% a parità di perimetro di consolidamento rispetto ai primi nove mesi del 2004, nei quali era ancora presente la consociata operante nel mercato UK).
In Germania, i ricavi hanno avuto una leggera flessione, con i servizi a valore aggiunto che hanno permesso di aumentare in modo significativo il ricavo medio per chiamata (+6,3%), compensando quasi interamente il calo dei volumi dovuto alla contrazione del mercato. Positivo invece il risultato in Italia e in Spagna.
Prosegue il miglioramento dei margini (EBITDA a 31,2 milioni, +8,7%), grazie alle efficienze realizzate nei call-center e ai minori costi di acquisto dei dati in Germania. Il risultato sconta peraltro i costi delle attività di preparazione al lancio dei nuovi servizi di directory assistance in Francia e in Italia avvenuto nel periodo di ottobre-novembre.

EVOLUZIONE DELLA GESTIONE

L'ultimo trimestre del 2005 vedrà una prosecuzione delle dinamiche che hanno caratterizzato la prima parte dell'esercizio, in particolare in Italia, e il lancio dei nuovi servizi di directory assistance in Italia e in Francia.
In Italia, nonostante una crescita stimata per il PIL nel terzo trimestre dello 0,7%, l'economia italiana non appare essere ancora avvivata su un percorso di ripresa tale da influenzare positivamente ed in modo apprezzabile la propensione ai consumi delle famiglie e la fiducia delle piccole e medie imprese e dei piccoli operatori del commercio al dettaglio e dei servizi.
In questo scenario, Seat S.p.A. proseguirà la propria azione mirata, da una parte a migliorare i prodotti e la qualità dei servizi offerti agli utilizzatori e agli inserzionisti e, dall'altra, a migliorare la qualità e la redditività delle vendite. La ricerca di una maggiore qualità delle vendite, in particolare sui clienti di fascia medio-alta, continuerà a influenzare i risultati di breve delle PAGINEGIALLE cartacee, soprattutto nei centri urbani di maggiore dimensione i cui elenchi verranno pubblicati nel quarto trimestre (in particolare Roma e Napoli).
Una dinamica positiva è invece attesa dalle altre linee di prodotto, inclusi alcuni prodotti cartacei mirati alla clientela business-to-business, sui quali è atteso l'effetto positivo dell'attività di restyling posta in essere nel 2004 e finalizzata a riportare in area di crescita questi prodotti, che negli anni passati avevano registrato ricavi significativa in contrazione.
L'ultimo trimestre vedrà, infine, il lancio dei nuovi servizi di directory assistance in Italia e in Francia, conseguenti alla liberalizzazione di questi due mercati. La collocazione temporale di questi eventi nel quarto trimestre, in ritardo rispetto alle indicazioni iniziali delle Autorità, comporterà per il Gruppo un saldo negativo tra ricavi (ancora limitati) e costi (significativi in quanto relativi alle campagne pubblicitarie necessarie al lancio dei nuovi servizi) di competenza dell'ultimo trimestre.
Tenendo conto dell'insieme dell dinamiche sopra descritte, le aspettative per l'esercizio 2005 sono quelle di ottenere una crescita del reddito operativo (EBITDA) in linea con gli obiettivi a suo tempo dichiarati.
Si conferma, inoltre, la previsione, per l'anno in corso, di chiusura in utile, a livello civilistico e consolidato.

 
 

Tra gli eventi successivi al 30 settembre 2005, si segnala che è divenuta efficace la cessione dell'intera partecipazione in Pubblibaby S.p.A. a Sfera Editore S.p.A. (Gruppo RCS Mediagroup).

Si ricorda inoltre che nel mese di ottobre Seat PG S.p.A. ha rimborsato anticipatamente 10 milioni a valere sulla tranche B del finanziamento con Royal Bank of Scotland Plc Milan Branch, utilizzando disponibilità di cassa generate nel periodo.

 
 

Mercoledì 9 novembre, alle ore 14.30, è prevista una conference call per illustrare i risultati del Gruppo al 30 settembre 2005. La presentazione dei dati sarà disponibile anche sul sito Internet www.seat.it .

 
Comunicazione Seat Pagine Gialle
Tel. +39.011.435.3030 – fax +39.011.435.3040
Comunicazione.stampa@seat.it  

Investor Relations Seat Pagine Gialle: +39.011.435.2600
Investor.relations@seat.it

Affari Legali e Societari Seat Pagine Gialle S.p.A.
ufficio.societario@seat.it

Barabino & Partners: Tel.+39 02 72.02.35.35 - Fax +39 02 89.00.519
Niccolò Moschini – n.moschini@barabino.it

 
Vai alle tabelle .pdf >>

Indietro